. LOGIN       Italian English French Spanish German
Ti trovi qui: Home pageNewsNewsSacchetti biodegradabili

NEWS

News


29.07.2009

Sacchetti biodegradabili

Sacchetti biodegradabili al posto delle buste di plastica. L'iniziativa è di Legambiente con Carrefour

20/07/2009

Il tavolo di Legambiente al Carrofour
TERMOLI _ Ogni anno in Italia oltre 4 miliardi di borse di plastica non biodegradabile finiscono tra i rifiuti, con grave danno per l’ambiente. Con l’approvazione della Finanziaria 2007, dal 2010 le buste in plastica, attualmente in uso, dovranno essere sostituite da borse biodegradabili realizzate con materiali di origine vegetale, come il Mater-Bi® . Si calcola che con questo provvedimento sarà possibile “risparmiare” l’equivalente di 430mila tonnellate di petrolio e ridurre di circa 200mila tonnellate le emissioni di CO2 nell’atmosfera. Alla vigilia dell’attuazione della Direttiva Comunitaria il Carrefour di Termoli, con la collaborazione di LEGAMBIENTE, vuole dare il proprio contributo per ridurre l’utilizzo dei sacchetti di plastica a perdere.
A partire da lunedì 13 luglio, nell’ipermercato Carrefour di Termoli, sono stati infatti banditi i tradizionali sacchetti in polietilene e vengono offerte ai Clienti valide alternative a protezione dell’ambiente: sacchetti di carta, borse cabas riutilizzabili, box in cartone e sacchetti biodegradabili in Mater-Bi® una famiglia di bioplastiche costituite da materie prime rinnovabili di origine agricola (ad esempio amido di mais non OGM), che possono così essere utilizzati sia per l’asporto della spesa che per i rifiuti organici prodotti al domicilio.

“Ogni anno, soltanto presso il nostro ipermercato, viene distribuita una quantità di sacchetti in plastica che corrisponde ad un’immissione in atmosfera di 5 tonnellate di CO2 “, spiega Guido Podio - Direttore dell’ipermercato. Nel 2009, utilizzando anche soltanto il 20% di sacchetti in meno grazie alle alternative eco-compatibili che siamo in grado di offrire, stimiamo di poter già ridurre le emissioni di CO2 di oltre 1 tonnellata. Un dato significativo se si pensa che 1 tonnellata di CO2 viene assorbita da 2 alberi a medio fusto in 20 anni”. L’iniziativa beneficia del sostegno di Legambiente, l'associazione ambientalista italiana più diffusa sul territorio, con oltre 1000 gruppi locali, 20 comitati regionali e più di 115.000 tra soci e sostenitori.

“Ricerca, innovazione, ambiente e mercato si incontrano in questa insolita alleanza per dare vita ad un progetto importante per l’ambiente e i consumatori – ha sottolineato Maria Assunta Libertucci, Presidente Circolo Regionale Legambiente Molise -.

I comportamenti individuali sono importantissimi per contribuire alla salvaguardia del Pianeta e delle nostre risorse ma è necessario un impegno della GDO in questa direzione per rendere efficace lo sforzo dei consumatori. E’ per questo che la scelta di Carrefour di anticipare la direttiva sui sacchetti in plastica rappresenta una lodevole ed opportuna iniziativa che speriamo venga ben presto imitata in tutto il Paese".

 

ERCOLANO, PER I COMMERCIANTI STOP ALLA PLASTICA

23/07/2009

Promulgata l’ordinanza del sindaco sui sacchetti in plastica: dal 15 settembre tutte le attività commerciali dovranno usare sacchetti in carta o biodegradabili.
Stop ai sacchetti di plastica. Da ieri è stata finalmente promulgata l’ordinanza del sindaco, che vieta a tutti gli esercizi commerciali di consegnare la propria merce nei contenitori in plastica. L’iniziativa che obbliga i commercianti ad usare solo sacchetti in carta o biodegradabili, era stata presentata in conferenza stampa ad aprile.

«Le buste in plastica sono altamente inquinanti- aveva spiegato Daniele- inoltre il loro utilizzo facilita lo sversamento abusivo».
Il 15 settembre è il termine ultimo per le attività commerciali, per mettersi in regola con le nuove disposizioni. Si è cercato di rispettare i tempi dei contratti firmati con i fornitori di questi tipi di sacchetti, ecco perché passeranno cinque mesi dalla presentazione della bozza all’effettiva entrata in vigore dell’ordinanza, che anticipa una direttiva europea.

«L’iniziativa fa parte dei provvedimenti per la raccolta differenziata - fa sapere il sindaco in una nota - ed intende favorire la consapevolezza dei cittadini in merito ai gravissimi danni ambientali prodotti dall’uso sconsiderato ed abnorme dei famigerati shopper». Le multe per i trasgressori partono dai 27,50 ai 275 euro.

«Il comune promuoverà anche una campagna di sensibilizzazione - continua il documento - perché si riprenda la buona e civile abitudine di recarsi a fare la spesa muniti di pratiche borse, fatto doveroso in una città patrimonio mondiale dell’Unesco, la cui tutela non può essere solo normativa, ma deve avvalersi della collaborazione di tutti i cittadini».

Autore: Rachele Tarantino
 

 

Varazze: esercente dice basta a sacchetti di plastica

“Basta borse di plastica” . E’ il breve ma netto testo stampato sul manifesto esposto in bella vista sulla vetrina di un negozio di produzione di pasta fresca e alimentari situato a San Nazario, quartiere a ponente di Varazze.

“Sembra normale, invece è una rivoluzione. In Italia siamo abituati che se vai per acquisti i commercianti devono offrirti un molto inquinante sacchetto di plastica, che userai dieci minuti e impiegherà cento anni a ‘sciogliersi’. I clienti rispondono abbastanza bene all'iniziativa, molti si portano la borsa da casa. Qualcuno cade dalle nuvole e ci dice che “…a Milano non si sa niente di questo tema sulle borse inquinanti .....e poi l'immondizia dove la mettiamo ?’ - spiegano i titolari dell’attività di piazza Fabrizio De Andrè - . In questi ultimi anni abbiamo donato parecchie sporte di tela ai nostri clienti, ora siamo arrivati alla resa dei conti. Per quelli che ancora non si sono…’messi in regola’, la sezione della Protezione Civile di Varazze ha preparato un salvadanaio in cui si può fare un’offerta per ricevere uno degli ultimi famigerati sacchetti di plastica”.
 

  1 - 2 

© 2018 FIORINI INTERNATIONAL ITALIA S.p.a. Via Maestri del Lavoro, 13 - 60012 Trecastelli (An) Italy - P.IVA, C.F. 00892320425